Supreme Topics

Come tradurre un libro dall’inglese in un’altra lingua e conservare il copyright

La musica di Cab Calloway è di dominio pubblico?

Ho un sito Web tramite Word Press ma il mio dominio. Tutto ciò che metto sul mio sito è protetto da copyright per me o per Word Press?

Che tipo di cambiamenti vogliono i conservatori nella costituzione?

Perché gli Stati Uniti hanno bisogno della loro Costituzione?

Quale emendamento costituzionale protegge i nostri sentimenti contro qualcuno che sta rivendicando i loro diritti di emendamento primo?

Sing è un sito in cui gli utenti cantano con il karaoke. Il proprietario del sito ha ottenuto l’autorizzazione dai detentori del copyright dei brani per i brani trattati dai loro utenti?

Quali sono i diritti previsti dal 13 ° e 14 ° emendamento?

Perché la Costituzione degli Stati Uniti non specifica alcun criterio probatorio per i casi civili o penali?

Dovremmo perseguire penalmente falli flagranti nello sport come attacchi criminali?

Perché la giuria non ha raggiunto un verdetto nel caso Michael Slager? Perché la stretta solitaria potrebbe resistere?

Qual è un caso legale in cui si è verificato un risultato evidentemente / evidente ingiusto a causa delle mani del giudice legate da una legge esistente?

Come contattare Facebook per rimuovere un blocco su una pagina che ho segnalato per violazione del copyright

Se è stato commesso un reato, dopo che è stato commesso un reato viene emessa una legge, i tribunali seguono la vecchia o la nuova legge quando processano il caso?

Dov’è il “fair use” in YouTube India?

Come sentire l’idea dei divieti d’arma

Ri: “Come ti senti riguardo ai divieti di armi?”

Non ho “sentimenti sui divieti di armi”. Ho delle conclusioni basate su prove. Le mie conclusioni sono che i divieti di armi in realtà degradano la sicurezza pubblica disarmando solo i cittadini rispettosi della legge.

Le prove fattuali che portano alle mie conclusioni sono le seguenti:

• Il crimine in America non è così dilagante come rappresentato nella propaganda anti-pistola;

• Il divieto pubblico di armi da fuoco non è correlato alla riduzione dei tassi di criminalità;

• La proprietà pubblica delle armi da fuoco non è correlata all’aumento dei tassi di criminalità;

• I divieti di arma da fuoco non negano ai criminali l’accesso alle armi da fuoco;

• Il crimine riflette la cultura e non la tecnologia;

• Tutto ha il diritto naturale di difendersi.

Il crimine in America non è così dilagante come rappresentato nella propaganda anti-pistola

Le morti americane per armi da fuoco sono in realtà ai livelli più bassi dal 1993:

Il tasso di omicidi con la pistola è diminuito del 49% dal picco del 1993; Pubblico inconsapevole

L’immagine dell’America come un selvaggio west in cui tutti possiedono armi da fuoco, ogni casa contiene armi militari completamente automatiche e ordinanza esplosiva, e le mitragliatrici vengono vendute nei negozi di droga d’angolo con spari ogni fine settimana è rigorosamente una fabbricazione di film d’azione di Hollywood senza trama e anti- propaganda delle armi. In realtà, la maggior parte degli americani non vedrà nemmeno un’arma da fuoco usare tutta la loro vita. Questo in realtà sta creando un vero problema sociale con la totale ignoranza della tecnologia delle armi da fuoco e della storia che rende i segmenti del pubblico suscettibili alla propaganda senza fatti e agli appelli alle emozioni.

La messa al bando delle armi da fuoco non coincide con i tassi di criminalità ridotti

Contrariamente alla propaganda anti-pistola, l’America non è il paese con il più alto tasso di morti per armi da fuoco. Dieci altri paesi detengono tale distinzione, ciascuno con leggi di controllo delle armi più severe rispetto agli Stati Uniti, con morti criminali di armi da fuoco per 100.000 persone come segue:

1 Honduras 67.18

2 Venezuela 59.13

3 Swaziland 37.16

4 Guatemala 34.1

5 Giamaica 30.72

6 El Salvador 26.77

7 Colombia 25,94

8 Brasile 21.2

9 Panama 15.11

10 Uruguay 11.52

11 Stati Uniti 10.54

L’esperienza del Regno Unito con i divieti di pistola contraddice anche la propaganda anti-pistola. Secondo i registri parlamentari ufficiali, i tassi di omicidi con armi da fuoco sono effettivamente aumentati dopo il divieto delle pistole in Inghilterra e Galles nel gennaio 1997. L’effetto immediato è stato un salto del 20,4% negli omicidi con armi da fuoco che è salito a un aumento del 98% (quasi raddoppiato) nel 2001. Il solo gli anni in cui il tasso di omicidi delle armi da fuoco erano effettivamente inferiori al 1996 sono stati 2008-2010. La tendenza generale per gli omicidi di armi da fuoco nel Regno Unito ha registrato in media un aumento del 26%.

Fonte di seguito, Tabella 1, pag. 11. Si noti che questa è una fonte parlamentare ufficiale, non una rivendicazione Fox News o NRA.

http: //researchbriefings.files.p…

Lo stesso vale per il tasso globale di omicidi nel Regno Unito. Dopo il divieto, c’è stato solo un anno (2010) in cui il tasso di omicidi era inferiore a quello del 1996. Il tasso di omicidi ha iniziato a diminuire solo quando si è verificato un forte aumento del numero di agenti di polizia durante il 2003 e il 2004. Nonostante il grande aumento del numero di poliziotti, il tasso di omicidi è rimasto ancora leggermente superiore al tasso di pre-divieto immediato.

Fonte sotto. Vedi tabella 1.01. Ancora una volta, questa è una fonte parlamentare ufficiale, non una rivendicazione Fox News o NRA.

https://www.gov.uk/government/up…

Il divieto del Regno Unito di rivoltelle non ha ridotto gli omicidi di armi da fuoco. In realtà ha provocato un aumento del crimine. Il governo del Regno Unito lo sa da 19 anni. Il Regno Unito ha riportato i suoi tassi di criminalità per armi da fuoco ai livelli di divieto vietando l’aumento del numero di ufficiali armati e degli sforzi di polizia, soprattutto allo scopo di rispondere agli attacchi terroristici:

La polizia armata aumenterà del ‘fino al 50%’

Scotland Yard impiega 600 nuovi ufficiali armati in seguito agli attacchi terroristici europei

Minaccia terroristica nel Regno Unito: più forze armate per le regioni

Quindi la supposizione anti-pistola che “meno armi equivalgono a meno crimine” è contraddetta dai dati del mondo reale.

La proprietà pubblica delle armi da fuoco non coincide con l’aumento dei tassi di criminalità

Consideriamo la realtà degli episodi di sparatorie di massa nei paesi del continente europeo nel 2016:

2 gennaio Miass, Russia: 4 morti, 1 ferito

14 gennaio Marsiglia, Francia: 0 morti, 6 feriti

31 gennaio Shlisselburg, Russia: 2 morti, 3 feriti

3 febbraio Odessa, Ucraina: 0 morti; 4 feriti

4 febbraio Loures, Portogallo: 0 morti; 5 feriti

22 febbraio Tjumen ‘, Russia: 0 morti; 4 feriti

24 febbraio Nizza, Francia: 0 morti; 4 feriti

13 marzo Vahrenheide, Germania: 1 morto, 5 feriti

15 marzo Bruxelles, Belgio: 0 morti, 4 feriti

25 marzo Londra, Regno Unito: 0 morti, 5 feriti

27 marzo Yakovlevskoye, Russia: 1 morto, 3 feriti

29 marzo Lisbona, Portogallo: 0 morti, 5 feriti

2 aprile Marsiglia, Francia: 3 morti, 3 feriti

22 aprile Napoli, Italia: 2 morti, 3 feriti

8 maggio Chelnokhovo, Russia: 5 morti, 0 feriti

22 maggio Nenzig, Austria: 2 morti, 11 feriti

5 giugno Mosca, Russia: 0 morti, 4 feriti

23 giugno Ayia Napa, Cipro: 3 morti, 2 feriti

2 luglio Zitiste, Serbia: 5 morti, 22 feriti

22 luglio Monaco, Germania: 9 morti, 27 feriti

26 luglio Magas, Russia: 1 morto, 4 feriti

22 agosto Ternopil, Ucraina: 3 morti, 1 ferito

30 agosto Solotvyno, Ucraina: 1 morto, 3 feriti

3 settembre Ekaterinburg, Russia: 2 morti, 7 feriti

25 settembre Malmo, Svezia: 0 morti, 4 feriti

7 ottobre Copenaghen, Danimarca: 1 morto, 3 feriti

26 ottobre Langladure, Francia: 0 morti, 4 feriti

30 ottobre Ekaterinburg, Russia: 0 morti, 5 feriti

4 dicembre Knyazychy, Ucraina: 4 morti, 0 feriti

5 dicembre Stavropol, Russia: 0 morti, 4 feriti

14 dicembre Olsha, Russia: 2 morti, 3 feriti

18 dicembre Nikolaev, Ucraina: 0 morti, 4 feriti

27 dicembre Mosca, Russia: 0 morti, 5 feriti

Paesi europei con episodi di sparatorie di massa: Austria, Belgio, Cipresso, Danimarca, Francia, Germania, Italia, Portogallo, Russia, Serbia, Svezia, Regno Unito e Ucraina.

I paesi in particolare assenti dall’elenco sopra: Svizzera e Finlandia, i due paesi europei con il più alto numero di armi da fuoco pro capite di tutta l’Europa.

Vediamo una dinamica simile negli Stati Uniti con tassi più alti di possesso di armi da fuoco pubbliche e tassi di criminalità più bassi nel Commonwealth della Virginia:

Va. Il crimine delle armi cala di nuovo mentre le vendite di armi da fuoco aumentano

Quindi la supposizione anti-pistola secondo cui “più armi equivalgono a più criminalità” è anche contraddetta dai dati del mondo reale.

I divieti di arma da fuoco non negano ai criminali l’accesso alle armi da fuoco

La tecnologia delle armi da fuoco è vecchia e semplice.

Osserva l’immagine qui sotto:

Medicina romana

L’immagine mostra strumenti chirurgici metallici scoperti da Pompei. Pompei fu distrutta da un’eruzione del Vesuvio nel 79 d.C. Questi strumenti metallici hanno quasi 2000 anni, ma la loro fabbricazione e finitura sono piuttosto elevate. Qualsiasi chirurgo moderno riconoscerebbe prontamente e sarebbe in grado di usare quegli strumenti.

Realizzare oggetti metallici non è difficile. Gli umani lo fanno da migliaia di anni.

Tutto ciò di cui hanno bisogno le armi da fuoco è un tubo chiuso ad un’estremità, un proiettile e un propellente esplosivo. Questi problemi tecnologici sono stati risolti 800 anni fa. Da allora lo sviluppo di tutte le armi da fuoco è stato appena perfezionato. Le munizioni lanciate furono inventate dal 1802 al 1850. Le mitragliatrici completamente automatiche furono inventate nel 1884.

Le armi da fuoco sono così semplici che, durante la seconda guerra mondiale, gli inglesi progettarono deliberatamente la mitragliatrice Sten completamente automatica per essere facilmente assemblata con una piccola saldatura da parti prontamente disponibili nei negozi di ferramenta dell’epoca, anche nei paesi occupati.

The Venerable Sten – La mitragliatrice da 10 dollari degli Alleati

Allo stesso modo, il fucile mitragliatore australiano Owen è stato sviluppato interamente da un privato a cui piaceva semplicemente armeggiare con le armi da fuoco:

Mitragliatrice Owen SMG (Owen Machine Carbine)

I criminali stanno finalmente imparando che la tecnologia delle armi da fuoco è così semplice che possono facilmente realizzarsi, ovviando completamente a qualsiasi necessità di rubare armi da fuoco o pagare prezzi esorbitanti del mercato nero. In Australia, il 10% delle armi da fuoco sequestrate dalla polizia sono fatte in casa:

Polizia australiana: il 10% delle armi da fuoco sequestrate sono fatte in casa – The Firearm Blog

Altri esempi:

Impro Guns

Le armi da fuoco fatte in casa includono pistole di submachine completamente automatiche che sono funzionalmente equivalenti a Sten: economiche, facili da montare, leggere, compatte, facilmente nascoste ed efficaci. Esempi includono il Carlo usato negli attacchi terroristici palestinesi in Israele e Cisgiordania:

Saluta “Carlo”, la pistola economica e letale per terroristi

e il Luty:

Ecco il Luty nelle successive fasi di costruzione:

La polizia australiana ha sequestrato una mitragliatrice fatta in casa durante un raid di droga – The Firearm Blog

La stessa tendenza dei criminali che ricorrono a armi da fuoco improvvisate e fatte in casa si sta verificando nel Regno Unito:

http://www.guns.com/2014/01/15/u…

Oltre alla lavorazione diretta dei metalli, le armi da fuoco possono anche essere prodotte dalla stampa 3D:

http://www.bbc.com/news/science-…

L’aspettativa che sia persino possibile il controllo delle armi è irrilevante. Criminali e terroristi stanno imparando dalla storia mentre i sostenitori del divieto di arma da fuoco la ignorano. La semplicità della tecnologia delle armi da fuoco rende negare l’accesso a armi da fuoco efficaci a criminali e terroristi determinati a renderle semplicemente impossibili.

Il crimine riflette la cultura e non la tecnologia

La propaganda anti-pistola si concentra miopicamente su oggetti metallici come causa principale del crimine violento. In realtà, le persone commettono crimini. Le motivazioni del crimine sono nel contesto culturale e non nella tecnologia, come mostrano chiaramente gli esempi di Svizzera, Finlandia e Sud America.

L’America ha una cultura che ammira e promuove l’espressione violenta. Questa cultura della violenza è mostrata in:

• Violenza sul display frequente durante le ore di prima visione della famiglia in TV.

o L’interesse per il consenso del sesso adulto è certamente psicologicamente più sano del sadomasochismo, ma è ovvio quale tra sesso e violenza sia più strettamente controllato durante le ore di intrattenimento della famiglia.

o Gli eroi dell’intrattenimento americano incontrano grandi torti, affrontano probabilità schiaccianti e risolvono i loro problemi, ostacolati da forze dell’ordine corrotte o incompetenti, con pistole ed esplosivi per ottenere “giustizia per tutti”.

• Violenza negli sport professionistici.

o Più forte e forte è lo “scricchiolio”, più i fan lo adorano.

http://www.pbs.org/wgbh/pages/fr…

• L’uso di spicco delle armi da fuoco nei videogiochi:

https://www.facebook.com/NowThis…

• Violenza nelle notizie. “Se sanguina, conduce.”

o Il fascino dei media americani nei confronti della morte cruenta promuove attivamente le sparatorie di massa dando ai tiratori l’unica cosa che bramano di più: la pubblicità. Se i media americani riferissero solo delle vittime e mettessero un blackout di notizie sulla segnalazione delle identità e delle lamentele degli sparatutto, questi atti pubblici di vendetta e appelli all’attenzione verrebbero probabilmente estinti.

http://www.nbcnews.com/health/he…

La seguente risposta di Quora discute brillantemente di fattori culturali nel crimine violento.

David Franklin Hammack’s answer: Perché gli Stati Uniti hanno molte più vittime di armi da fuoco di nazioni con politiche liberali simili e nazioni con una grande popolazione proprietaria di armi?

Tutto ha un diritto naturale a difendersi

Tutti gli organismi viventi sono dotati di meccanismi naturali per l’autodifesa, fino al livello cellulare con i sistemi immunitari. Ogni persona che sta digitando su Quora in questo momento è viva per farlo perché i loro sistemi immunitari hanno ucciso con successo milioni di altri organismi viventi cercando diligentemente di ammalarli o ucciderli per la propria sopravvivenza.

La tua domanda promuove il disarmo unilaterale. L’espressione biologica del disarmo unilaterale è l’AIDS.

La realtà della vita è che ci sono organismi viventi che cercheranno di prendere ciò che gli altri esseri viventi hanno. Quando viene attaccato da un altro organismo, sia esso microbico, animale o umano, qualsiasi persona non armata con almeno uguale determinazione e mezzi per difendersi è solo un pranzo libero.

Il diritto americano di detenere e portare armi ha portato i membri del pubblico a difendere il pubblico da atti criminali in corso:

http://www.washingtontimes.com/m…

Il documento di ricerca del Violence Policy Center anti-pistola sull’uso di armi da fuoco per autodifesa rivela che le armi da fuoco sono state usate per autodifesa in media 67.740 volte l’anno dal 2007 al 2011. Lo stesso documento di ricerca rivela che c’erano 230 omicidi giustificabili contro 8.275 omicidi di armi da fuoco criminali riferiti all’Uniform Crime Reporting Program dell’FBI nel 2010.

Quindi l’uso annuale di armi da fuoco per autodifesa è 8 volte maggiore degli omicidi annuali di armi da fuoco.

https: //takingnote.blogs.nytimes…

Personalmente ho conosciuto tre persone che hanno usato le loro armi da fuoco personali per fermare i crimini in corso. Uno ha eseguito l’arresto da parte di un cittadino di qualcuno che tentava di rubare la sua auto. L’aspirante ladro andò in prigione. Altri due hanno fermato un totale di tre tentativi di aggressioni su se stessi. I tentati aggressori fuggirono senza sparare.

http://www.cnsnews.com/news/arti…

Conclusione

Una revisione completa dei tentativi di controllare l’accesso del pubblico alla tecnologia primitiva come le armi rivela che i tentativi di vietare tale tecnologia sono inefficaci. Privare il pubblico di mezzi di autodifesa in realtà degrada piuttosto che migliorare la sicurezza pubblica.

Se solo potessimo approvare una legge che vieta tutte le armi, il paese sarebbe un posto molto più sicuro e più pacifico. Ci tratterremmo tutti con amore e gentilezza. I trafficanti di droga avrebbero rinunciato al loro commercio e avrebbero eseguito opere di beneficenza. Gli unicorni ballerebbero in prati verdi lussureggianti. Giusto?

Sbagliato. Vietare le armi non farebbe niente di dannato per rendere il paese un po ‘più sicuro. In effetti, vietare le armi significherebbe che i criminali, che per definizione infrangono le leggi, semplicemente ne infrangono un’altra e possiedono le armi. E senza alcun modo di proteggere te stesso e la tua famiglia da un furto di strada, un furto d’auto, uno stupro o un’invasione domestica, caderesti rapidamente in preda ai peggiori elementi della società che non avrebbero più paura di possedere uno strumento con cui prevenirli dal fare qualsiasi cosa volessero con te.

Ancora peggio, il tuo governo non avrebbe più nulla da temere dalle masse e potrebbe fare qualsiasi cosa volesse farti. Le persone che hanno scritto la Costituzione, e in particolare il Secondo Emendamento, erano giustamente preoccupate per i potenziali abusi di un governo tirannico e hanno inserito nel nostro sistema di leggi un riconoscimento che noi, il popolo, dovremmo conservare la capacità di difenderci con forza contro quella possibilità. Pensi che sia un tratto? Basta chiedere ai poveri della Corea del Nord come si sentono nei confronti del loro governo in questi giorni.

Principalmente, si riduce alla fiducia.

Non mi fido di nessuno, né del governo, né dei miei vicini, né delle persone che sto passando per strada, né dei criminali che eluderebbero qualsiasi divieto.

Quindi, mi stai chiedendo, voglio avere tutte le persone che hanno accesso alle armi o solo alcune delle persone (governo e criminali)?

Non mi sento molto più sicuro in entrambi i casi, francamente.

Bene, potrei sentirmi marginalmente meno probabilità di essere oppresso dal fatto che tutti hanno l’opzione delle armi. Il divieto delle armi è una componente piuttosto comune dell’oppressione, vedi Capoeira (cioè una forma di combattimento di danza inventata dagli schiavi oppressi quando i colonialisti portoghesi vietarono armi e arti marziali). Ma molti paesi con buone libertà civili hanno anche divieti efficaci per le armi, quindi non è poi così correlativo.

Alcuni potrebbero obiettare che se le pistole (per esempio) fossero bandite, ci sarebbero meno omicidi. Non sono d’accordo e, dato che sono io, lo backup con i dati:

[dal Confronto dei tassi di omicidio e della proprietà delle armi in tutti i paesi – Centro di ricerca sulla prevenzione della criminalità]

A me sembra logicamente che il numero di armi archetipiche abbia poco a che fare con il numero di omicidi. Poiché la maggior parte degli omicidi è commessa da persone che non sono contrarie alla violazione delle leggi, ne consegue che vietare le armi alla popolazione in generale non lo inibirebbe.

Tuttavia, più pistole sono probabilmente associate positivamente a più morti accidentali di armi. Non è stato così facile trovare dati su larga scala per quell’ipotesi, quindi scusate nessun grafico sulle morti accidentali di armi.

Ma poi, ci sono le domande sulla stabilità economica, sulla cultura e sulla salute mentale della popolazione generale e sulla formazione e l’educazione dei proprietari di armi.

Tutti questi fattori influenzano pesantemente il numero di morti intenzionali e accidentali tanto quanto, se non di più, l’effettiva disponibilità di armi da fuoco. Certo, mi piacerebbe vedere il tasso di omicidi scendere negli Stati Uniti, ma in qualche modo non penso che vietare le armi da fuoco lo farà accadere.

Voglio dire, vietare l’alcol durante il divieto non ha ridotto drasticamente il consumo di alcol. Il divieto di droghe ricreative e la “guerra alla droga” non hanno fatto molto per limitarne l’uso. Entrambi questi divieti possono anche essere legati all’aumento del crimine violento. Proibire le cose non sembra fare molto, almeno per gli americani.

Tutti i fattori considerati, e anche se come madre sono francamente terrorizzata dalla morte accidentale e dalle ferite dei bambini da parte delle pistole, sono contraria ai divieti di armi.


Naturalmente, ho discusso principalmente di questo dal punto di vista del controllo delle armi in America. Esiste quindi la questione più ampia del controllo e dei divieti delle armi nucleari o delle armi di distruzione di massa (wmd). Come americano, mi sento bene per il fatto che gli Stati Uniti hanno una potenza di fuoco superiore. Mi fa sentire un ragazzino nel parco giochi che non deve aver paura dei bulli.

Ma cosa impedisce al bambino più grande di diventare un bullo? Bene, ci sono un paio di altri paesi con armi nucleari e quindi c’è una specie di tregua perché sappiamo che se tutti i bambini grandi dovessero entrare in una lotta a tutto campo, il parco giochi verrà distrutto e nessuno vince.

Ma ciò lascia davvero liberi i grandi bambini moralmente meno tesi a terrorizzare i bambini senza paura di rappresaglie importanti. Dopotutto, gli altri bambini grandi sanno che se interverranno, sarà probabilmente molto più devastante.

Quindi, se tutti avessero la stessa potenza? C’è sempre quel bambino che è totalmente pazzo e pensa che la distruzione di tutto suona bene. Non vogliamo davvero che lui o lei abbiano le donne con amore. Sfortunatamente, non c’è proprio un buon modo per dire chi sarà prima di dare loro gli strumenti di distruzione, la storia passata può dirti solo così tanto.

Quando si tratta di wmd, preferisco limitare l’accesso il più possibile. I pochi paesi che li hanno ora non sembrano interessati a causare la distruzione di massa e mi piacerebbe mantenere questo stato di cose il più a lungo possibile.

Non ne sono un fan. Meno complesse sono le armi, più stupido è cercare di vietarle.

Sì, è ragionevole vietare la proprietà civile delle armi nucleari. Inoltre, non ci sono aspettative ragionevoli che un civile medio sarà in grado di sviluppare, risorse e costruire un’arma nucleare.

D’altra parte, vietare qualcosa come un coltello è l’altezza della stupidità. Chiunque può prendere un pezzo di metallo di scarto, raschiarlo contro il marciapiede fino a quando non è affilato e avere un coltello. Non puoi controllare cose appuntite appuntite.

Altre armi come pistole ed esplosivi cadono da qualche parte nel mezzo. Alcuni disegni sono così facili che letteralmente un bambino può farlo. Alcuni sono un po ‘più complessi, ma in genere le competenze e i materiali necessari per realizzare questi oggetti possono essere ottenuti dal tuo cittadino medio con un po’ di tempo e fatica.

In generale, penso che la regolamentazione sia migliore dei divieti assoluti. Vietare qualcosa lo spinge sottoterra e praticamente perdi tutto il controllo. Ho paragonato questo ad altri divieti come la droga e la prostituzione. Il divieto non impedisce che queste cose accadano e ci sono molti argomenti secondo cui l’uso legale ma regolamentato sarebbe molto meglio per le persone coinvolte e la società in generale.

Vedo i divieti alle armi sotto una luce simile. Per alcune cose, è stupido persino provarci. Per la maggior parte, la regolamentazione è molto meglio dei divieti.

Ne stavo parlando oggi con un collega.

I divieti per le armi sono imposti da folletti liberali di classe superiore, che non sono mai stati in un quartiere difficile. erano le sue parole e andrei oltre. Ogni uomo, donna e bambino che sia fisicamente e mentalmente capace di usare un’arma dovrebbe essere in grado di farlo senza molta seccatura.

Fai di nuovo paura ai criminali!

Se provassi a imporre un divieto di armi negli Stati Uniti, avresti la guerra civile … e io guiderei l’accusa. L’ironia di ciò è che quelli di noi con le armi sparano abbastanza bene e tutti i “fiocchi di neve” liberali là fuori non riescono nemmeno a sopportare l’idea che un pastello che disegna una pistola non possa sparare affatto. La Seconda Guerra Mondiale americana sarebbe durata circa 9 mesi.

L’idea stessa mi sembra stupida. Subiresti una vasectomia perché il tuo vicino ha troppi bambini? In che modo il disarmo ti rende più sicuro? Chiedi ai leoni se preferiscono tagliare le antenne alle corna. Sono sicuro che i leoni lo adorano ma l’antilope: non così tanto.

Oltre a ciò, quale divieto è mai stato efficace? Il proibizionismo ha impedito all’America di bere? Come va la guerra alla droga nella tua comunità?

Hai mai sentito parlare del mercato nero? Ti venderanno tutto ciò che non puoi ottenere legalmente. È quello che fanno.

Se fossi un criminale, mi piacerebbe l’idea dei divieti di armi!

Potrei ancora ottenere una pistola illegalmente da solo, ma se sapessi che le mie potenziali vittime non potrebbero sparare indietro, questo mi dà il sopravvento in quasi ogni situazione.

Penso che i divieti alle armi siano ridicoli e inutili. Vietare qualcosa a causa di come appare o come funziona non risolve nulla. Dobbiamo raggiungere la causa principale della violenza, non un oggetto inanimato. In questo modo li rimuove solo dal cittadino responsabile e rispettoso della legge, non dal criminale. Vietare le armi porta via il miglior mezzo di difesa contro tali crimini. Una volta abbiamo provato a vietare l’alcol e sappiamo tutti come è andata a finire. Ha dato origine al crimine organizzato che ci colpisce ancora oggi. Vietare le armi è solo una soluzione di “Guarda che sto facendo qualcosa” da parte di politici che non vogliono affrontare il vero problema perché è troppo difficile o potrebbe costare loro dei voti. È stato dimostrato che i divieti sulle armi non funzionano per ridurre il crimine. Come ho detto, tutto ciò che fa è renderci più vulnerabili ai crimini violenti.

Il problema è che per ogni volta che una pistola viene utilizzata con successo per autodifesa, ci sono molte altre volte in cui il proprietario della pistola o una persona innocente viene ferita. Father Kills Son, Spouts NRA Talking Points

Non funzioneranno e non potranno funzionare, perché le pistole sono troppo facili da fabbricare, troppo facili da contrabbandare e durano troppo a lungo.

Chiunque sia disposto a violare la legge per ottenere una pistola sarà sempre in grado di ottenerne una, e non c’è nulla che chiunque possa fare al riguardo.

È molto semplice: nel corso di due millenni, una cosa è stata chiara: gli uomini liberi hanno le armi, gli schiavi no.

Questo è tutto.

Funzionano meravigliosamente.

Una volta che sei disarmato, chiunque desideri cn invaderti con un piccolo pericolo di perdita o inconveniente.

Il movimento per la pace totale tra la prima e la seconda guerra mondiale era eccezionalmente ingenuo e provocò Hitler

Thx4A2A-

Penso che il divieto dei coltelli tascabili sugli aeroplani sia il più assurdo, non fare niente di buono.

Penso che il divieto dei coltelli da tasca nelle scuole stia sollevando una generazione di inetti giocatori di videogiochi senza armeggiare.

Sono state uccise 100 persone nel weekend del Giorno dell’Indipendenza di Chicago, una città con leggi draconiane sul controllo delle armi, quindi sto pensando che non funzioni.

Sono un grande fan dei trattati che vietano le armi chimiche e biologiche e queste sembrano funzionare.

Mi piacerebbe vedere la Cina morire di fame la Corea del Nord nel rinunciare alle armi atomiche.

Non sono interessato a scoprire chi è Skallagrim.

Lo adoro, è una buona idea

Riesco ancora a trovare alcune armi illegali con armature nel mercato nero. Nel frattempo le mie vittime non riescono a trovarle.

Dopo che le leggi sui divieti di armamento posso rapinare banche, negozi, case o stupri alcune donne senza preoccuparmi di sparare ai cittadini di armi o al proprietario di casa, mi fa sentire al sicuro preoccuparmi solo della polizia.