Si può usare la storia di uno scrittore morto per un film o si tratterebbe di una violazione del copyright?

La consueta legge sul copyright nei paesi che hanno firmato la Convenzione di Berna (la maggior parte dei paesi occidentali tra cui Regno Unito e Stati Uniti) è che il copyright in un’opera d’arte originale spetta inizialmente all’autore e dura per 70 anni dopo la sua morte. (Più un po ‘di più, fino al 1 ° gennaio successivo).

Anton Cechov è morto nel 1904, quindi le sue opere sono al di fuori del diritto d’autore e di dominio pubblico e puoi adattarle e riutilizzarle liberamente. Tieni presente, tuttavia, che se utilizzi una traduzione, il copyright delle parole tradotte appartiene anche al traduttore e all’autore originale. Constance Garnett che vedo è morta nel 1946, così che le sue traduzioni classiche di Cechov sono state protette da copyright lo scorso gennaio.

Per adattare un’opera ancora protetta da copyright, dovresti negoziare una licenza per l’uso particolare che hai in mente e una commissione con il proprietario del copyright. L’autore può assegnare il copyright durante la vita o alla sua morte, ad esempio ai suoi discendenti o a un trust o a chiunque si senta, come un lascito, un regalo o una vendita per denaro. Quando un autore è morto meno di 70 anni fa, può essere un compito difficile rintracciare il proprietario del copyright. Alcuni paesi, tra cui l’Unione europea, stanno sviluppando disposizioni sulle “opere orfane” per consentire il riutilizzo di materiale qualora una ricerca diligente non riesca a scoprire il proprietario del copyright.

Il copyright varia a seconda di dove ti trovi. Negli Stati Uniti e nel Regno Unito, una storia è protetta da copyright fino a 70 anni dopo la morte dell’autore.

Il lavoro di Cechov è ora di dominio pubblico, quindi puoi fare un film su tutto ciò che ha scritto. (Potrebbe essere necessario prestare attenzione all’utilizzo di una traduzione di Cechov come base della sceneggiatura, perché è possibile che le traduzioni siano ancora protette da copyright; in caso di dubbio, tornare al russo originale.)

In alcuni altri territori, è la vita più 50 anni.

Se l’opera è ancora protetta da copyright perché l’autore è morto dopo il 1946 (o il 1966, se sei in una vita più di 50 territori), allora avresti bisogno del permesso dalla proprietà letteraria dell’autore o di chiunque possieda i diritti cinematografici – e ottenere il permesso sarebbe , in quasi tutti i casi, costa denaro.

(Una notevole eccezione: se sei uno studente di cinema, Stephen King ti permetterà di adattare uno dei suoi racconti che non è attualmente disponibile altrove, in cambio di un dollaro, una copia filmata dell’opera finale e i diritti sul film, cioè non sarai in grado di ricavarne dei soldi se non lo approva, ma è interessante che un Frank Darabont abbia iniziato così, e abbia finito per dirigere i famosi adattamenti di King The Shawshank Redemption, The Green Mile and The Mist .)

Se l’autore di una biografia o di una storia è morto da 70 anni (negli Stati Uniti), il copyright è probabilmente scaduto. È necessario verificare con i database di Copyright Office.

Se vuoi scrivere la biografia di qualcuno che è morto e poi filmarla, il tuo problema non è con il copyright, ma potresti avere problemi con le leggi sulla privacy e con le leggi sulla diffamazione (e forse altri problemi con i marchi, o ??).

Scrivere di persone reali è irto di complicazioni.

Ho visto casi in cui i nomi sono stati cambiati, i dettagli sono stati mascherati e la rappresentazione è stata molto positiva (quasi eroica), e ancora la persona ritratta ha fatto causa per diffamazione.

Ogni volta che parli di una persona, di un luogo, di un prodotto o di un’organizzazione reale, entri in acque pericolose.

Consultare un avvocato del diritto d’autore.

Esistono trattati internazionali sul copyright che regolano i diritti sulle opere di scrittori morti di paesi diversi dai tuoi, le leggi sul copyright cambiano di volta in volta e alcuni paesi riconoscono i diritti morali degli artisti anche dopo che i loro diritti d’autore sono scaduti, quindi non dovresti procedere fino a quando non hai ricevuto la consulenza di un esperto di copyright In generale, i diritti d’autore persistono per decenni dopo la morte dell’autore.

È possibile utilizzare qualsiasi materiale di dominio pubblico senza autorizzazione. Le opere letterarie di solito diventano di dominio pubblico 70 anni dopo la morte dell’autore (a seconda del paese in cui ti trovi). Alla morte di Cechov nel 1904, è morto da oltre 70 anni. Le sue opere in quanto tali sono di dominio pubblico e gratuite.

Ma: se vuoi usare una certa traduzione come base per la tua sceneggiatura e intendi citarla verbalmente, devi controllare il copyright di detta traduzione e acquisire i diritti se il traduttore non è morto abbastanza a lungo (70 anni o qualunque legge dice nel tuo paese). Tali diritti sono generalmente rappresentati dall’editore (basta guardare l’impronta del libro). Contattali e ti diranno tutto ciò che devi sapere, compresi i costi.

Quindi, in generale: se vuoi usare una storia di uno scrittore morto, controlla la data della sua morte. Se sono morti meno di 70 anni (o qualunque cosa la legge dice nel tuo paese) fa o se stai usando una traduzione di qualcuno che non è ancora morto o che non è morto abbastanza a lungo, devi acquisire i diritti. Basta contattare l’editore (o se un libro è esaurito, la proprietà dell’autore / traduttore) e ti diranno se i diritti sono disponibili e quali sono le condizioni. E sì, se il testo in questione non è di dominio pubblico, ci sono soldi coinvolti. Quanto dipende dal tuo progetto e quante persone sono interessate a detti diritti. È anche possibile che i diritti siano già venduti o opzionali e non disponibili.

Il problema qui non è che baserai una storia sulla vita di un autore, ma che inevitabilmente baserai una storia su auto / biografie di quell’autore. Se quelle opere sono tutte di dominio pubblico, sei a posto, ma in caso contrario dovresti o fare un accordo con chi detiene il copyright, oppure evita di studiarle ovviamente.

La questione in questione è:

  • durata del copyright

ed ecco un PDF circolare del governo che spiega come funziona negli Stati Uniti

Si noti che il termine si estende oltre la vita dell’autore in ogni caso, quindi il semplice fatto della loro morte non pone fine al termine di proprietà.

Il copyright è di proprietà. Può essere venduto ad altre persone, ereditato e concesso in licenza per l’uso ad altri.

Le opere di un autore morto hanno ancora protezioni e quel copyright non scadrà fino a decenni dopo la sua morte. È necessaria l’autorizzazione per il proprietario del copyright per creare un derivato del suo libro.

Vedi anche: Perché i diritti d’autore durano così a lungo?

Sei molto più avanti di te. La prima cosa da fare è realizzare il tuo film. Hai bisogno di un prodotto reale prima di preoccuparti della legalità. Inoltre, a nessuno importa del tuo lavoro fino a quando non avrai qualcosa di sostanziale da mostrare. Nessuno ti incontrerà neanche fino a quando non avrai un manoscritto.