Un copyright dura per la vita dell’autore e 70 anni dopo nel Regno Unito, ma se l’opera è stata tradotta, modificata o pubblicata più di recente, è ancora protetta da copyright?

Per una traduzione, il traduttore conta essenzialmente come autore aggiuntivo. Per le opere con più autori, ciò che conta è la morte dell’ultimo autore sopravvissuto.

La modifica in genere non crea un nuovo copyright a meno che le modifiche non siano sufficientemente ampie da essere considerate una nuova opera. Ad esempio, rilasciando una nuova versione a cui sono state aggiunte scene aggiuntive o in cui il materiale esistente è stato riscritto. In tal caso, l’autore del nuovo materiale sarebbe considerato un autore aggiuntivo. Naturalmente, la versione precedente sarebbe comunque di dominio pubblico se il copyright su di esso è scaduto, quindi è possibile copiarlo liberamente.

Le disposizioni tipografiche possono essere protette da copyright secondo la legge del Regno Unito e il loro copyright dura 25 anni dalla pubblicazione. Pertanto, non è possibile scansionare e distribuire una particolare edizione stampata nella stessa apparenza in quel periodo, anche se il copyright sull’opera stessa è scaduto.

Le opere pubblicate postumo non ottengono alcuna protezione aggiuntiva ai sensi della legge britannica, per quanto riesco a trovare in una rapida lettura degli Atti. Il loro copyright scade ancora 70 anni dopo la morte dell’ultimo autore sopravvissuto.

Anche dal mio rapido esame, sembra che la legge britannica non abbia una “paternità aziendale” come la legge statunitense. Cioè, tutti gli autori sono veri e propri esseri umani, ad eccezione delle “opere generate al computer”, a cui è concesso un copyright di 50 anni dalla creazione, che è inizialmente di proprietà della persona che ha organizzato la creazione dell’opera.

Il Regno Unito ha una legislazione sulle opere orfane. Se non è possibile trovare il titolare del copyright di un’opera, è possibile richiedere a IP Office nel Regno Unito una licenza per utilizzarla.

Tradotto Si qualifica come lavoro derivato. Tecnicamente hanno un nuovo copyright, ma c’è un po ‘di un ordine di beccata. Pensalo come una fan art; L’artista B disegna il personaggio dell’artista. L’artista B ha fatto il proprio lavoro, ha fatto uno sforzo, e così via, quindi hanno “principalmente” diritto alla protezione del copyright. Per sapere se possono o meno passare attraverso il processo di registrazione ufficiale se e quando il loro lavoro viene violato dipenderà da molte variabili. Il punto importante da togliere a questo è l’Artista A che sostituisce l’Art. B. Dal momento in cui B produce quella creazione di fan, B è in prestito e quel lavoro esiste solo perché A 1) l’ha approvato in primo luogo, 2) no cura, o 3) non lo so. B potrebbe senza dubbio avere un caso se A provasse ad agire su 3 o cambiasse idea di 2, ma è una piccola possibilità.

A cura di . Si qualifica come lavoro derivato. Secondo verso, uguale al primo. Per quanto riguarda entrambi i casi, ecco una buona risorsa Legge sul copyright e traduzione: cosa devi sapere – Bookworm Translations Un altro buon esempio di come le modifiche di un’opera possono portare il loro nuovo copyright è la Notte dei morti viventi di George A. Romero . La versione originale è tecnicamente di dominio pubblico, ma ha subito varie modifiche e tagli che ripristinano efficacemente i diritti d’autore per quelle edizioni.

Pubblicato più di recente . Questo diventa un po ‘complicato, specialmente ora che Internet pubblica alcune citazioni aeree piuttosto grandi su cosa significhi essere “riparate” o “pubblicate”. Dobbiamo anche affrontare a questo punto lo statuto “ life plus 70 ” si riferisce a creazioni di proprietà dell’autore. Cioè, se un libro è una collaborazione tra due persone, il ” più 70 ” inizia alla fine della vita dell’autore sopravvissuto più a lungo.

Nel caso di un’opera pubblicata per una società, tramite commissione o trasferimento di copyright, la sequenza temporale funziona in modo leggermente diverso. Le aziende non muoiono esattamente, non con alcuna affidabilità, quindi il timer inizia dalla data di pubblicazione e di solito si estende per 90 anni (fatto divertente: Life + 70 e 90-From era una volta Life + 50 e 70-From fino a il Sonny Bono Act ha aggiunto 20 anni ai termini. Anche se quasi la prima volta che i termini sono stati estesi, questo caso era unico perché senza di esso, Topolino sarebbe caduto nel dominio pubblico nel 2003). Per quanto riguarda qualcosa di “inedito”, lo statuto di “Life + 70” regge tecnicamente in quanto proprietà dell’autore indipendentemente dalla pubblicazione (grazie, Convenzione di Berna ). Se l’autore è sconosciuto, la sentenza è che è protetto da copyright (da parte di chi è confuso a meno che non stiamo parlando di una società) per 120 anni dalla data di creazione. Ancora una volta, tuttavia, questo può diventare piuttosto confuso. Case-in-Point: le lettere dalla Terra di Mark Twain furono scritte intorno al 1904, ma rimase inedita (non esattamente come inedita … confusa) fino al 1960. Perché questo è confuso è che negli Stati Uniti, qualsiasi cosa pubblicata prima del 1923 è di dominio pubblico. Tuttavia, poiché LftE era inedito / inedito, abbiamo a che fare con un diverso insieme di regole (la regola dei 120 anni (*) è fuori dal momento in cui sappiamo chi era Twain) e la data di pubblicazione del 1963 inizia il timer dei 90 anni . Inoltre, quella regola del 1923 non era in vigore in quel momento; che venne nel 1978 (**) quando i diritti d’autore furono estesi a chiunque rinnovasse la registrazione delle loro opere.

(*) https://www2.archivists.org/publ

(**) https://www.copyright.gov/circs/

Ovviamente, ci sono eccezioni a tutto ciò che abbiamo esaminato (Controlla lo stato del copyright di Peter Pan nel Regno Unito, è piuttosto commovente. Non cercare ” Happy Birthday ” a meno che tu non voglia una scusa per far passare la testa nel piatto vetro) ma questi sono generalmente pochi e lontani tra loro. Se non sei mai sicuro dello stato del copyright di qualcosa (vale a dire, vuoi fare una traduzione o un altro adattamento) a causa dei vari fattori indicati, la migliore consulenza legale è che la discrezione è la parte migliore del valore. In caso contrario, lascia che i cani che dormono mentano.

Il copyright in una traduzione appartiene a chiunque abbia fatto la traduzione e il copyright inizia da quel momento, non dal momento in cui l’originale è stato scritto. Tuttavia, l’autore originale ha il diritto di essere identificato come autore. Il copyright protegge sia l’autore che il traduttore.

Per quanto riguarda un’edizione modificata , in cui il materiale proviene dall’opera originale, la protezione del copyright dell’opera originale continua senza essere influenzata; e dove il materiale è nuovo, la protezione è dalla data in cui quel materiale è stato pubblicato e appartiene al suo autore.

La ripubblicazione non ha alcun effetto sul copyright, quindi una casa editrice non può ignorare il copyright semplicemente pubblicando una nuova edizione ogni 69 anni!

Nessuno di questi influisce sull’uso dell’opera originale una volta scaduto il copyright. No, non è possibile utilizzare queste opere derivate fino alla scadenza delle rispettive protezioni del copyright.

La traduzione è un atto che crea un’opera derivata e quest’opera ha un nuovo copyright.

La modifica potrebbe essere abbastanza sostanziale da garantire un nuovo copyright a questa edizione. Ma ancora una volta, puoi ancora utilizzare il testo dell’originale alla scadenza del copyright.

Ma la semplice pubblicazione di nuovo dell’opera originale non ha alcun effetto sulle protezioni del copyright. La ristampa non fa un lavoro derivato, fa solo più copie dell’originale.

Il copyright dell’editore non è lo stesso negli Stati Uniti. Ci sono requisiti di tempo specifici, 15 anni dopo la morte. Negli Stati Uniti, è necessario recuperare i diritti di pubblicazione o negoziare un nuovo accordo. Per lo più, gli editori non fanno nulla e continuano a collezionare. Questo è più approfondito nel codice e talvolta è necessario un avvocato. Il Regno Unito potrebbe essere diverso e probabilmente migliore per un titolare dei diritti.

La traduzione e le modifiche sono altri problemi.