È legale attirare criminali violenti nell’attaccarti per poterli uccidere?

Ricordo dalla mia classe di diritto penale il seguente ipotetico. Debbie sta correndo in un brutto quartiere quando viene avvicinata da Victor, che la minaccia che se la vedrà di nuovo nel suo quartiere, la ucciderà. Debbie, immaginando di avere lo stesso diritto di chiunque altro di essere in un luogo pubblico, ritorna il giorno successivo, questa volta con una pistola in mano. Victor la attacca con un ferro da stiro e Debbie gli spara a morte. Tenuto: Debbie è colpevole di omicidio e l’autodifesa non si applica. Lo ricordo perché ero scioccato dal risultato; Avrei pensato che Debbie fosse giustificato. L’ipotetico è stato probabilmente creato per dare lo shock. Non riesco a ricordare come sia stata dichiarata la regola, ma penso che qualcosa come l’autodifesa non sia disponibile quando ti esponi di proposito a un pericolo noto.

Ad ogni modo, l’azione che suggerisci sembra molto meno ragionevole di quella di Debbie, perché non ti stai solo esponendo a un pericolo noto, ma lo stai facendo con l’intento specifico di causare l’attacco e il suo risultato letale. Quindi sospetto, come Debbie, sarai condannato. Hai il diritto di indossare una maglietta o un cappello Trump e hai il diritto di difenderti se attaccato inaspettatamente per indossarli, ma non il diritto di usarli di proposito per provocare uno scontro mortale.

Non mi piace particolarmente questa regola, ma secondo il mio libro di testo è la legge nella maggior parte delle giurisdizioni statunitensi. Suppongo che abbia lo scopo di impedire che persone come Jack Wilson in questa famosa scena di Shane vengano assolte.

Non esiste alcun grado di “innesco” intrinsecamente illegale. Se qualcuno ti attacca, ci sono pochissime provocazioni legittime che possono citare per ridurre la carica di aggressione, batteria o omicidio.

Detto questo, se stai brandendo un’arma da fuoco, è una giustificazione per loro difendersi.

E attenzione, devi usare la forza proporzionale. Mettere un proiettile in testa a qualcuno per darti un’altalena è una chiamata piuttosto rischiosa. Soprattutto perché hai il dovere di ritirarti dagli attacchi nella maggior parte degli stati.

Prende quel famigerato nazionalista americano che è stato preso a pugni.

Un pugno di sorpresa, e poi l’aggressore si ritira volontariamente. Non ci sarebbero buone scuse per sparare all’attaccante. (E sarebbe una scelta sbagliata con una troupe cinematografica proprio lì!)

E penso che scoprirai che indossare solo abiti Trump, anche nel mezzo di una protesta, non sarà in grado di antagonizzare nessuno abbastanza da attaccarti fisicamente. Dovrai effettivamente avviare (o rispondere a) un’escalation verbale. Questo è ciò che è accaduto nei rapporti che menzioni nei dettagli della domanda: l’uomo ha attaccato con il piede di porco per aver indossato la maglietta di Trump, dice la polizia.

E sei il benvenuto ad esercitare la tua libertà di parola, ma tutto il tuo obiettivo sembra rischiare di essere fisicamente aggredito, il che è un obiettivo piuttosto pericoloso. Che cosa succede se la persona che porti è un armatore che prende la stupida decisione di spararti (prima che tu possa sparargli)?

Non consulenza legale.

Probabilmente no, perché avevi l’intenzione specifica di provocare la folla, CONOSCENDO che probabilmente avrebbe portato a una situazione in cui dovevi usare la forza letale.

Negli Stati Uniti, soggetti a strane restrizioni o statuti (o interpretazioni degli stessi) in alcuni stati (non ne conosco tutti i cinquanta, e uno dei punti chiave della legge americana è che il diritto penale con determinate eccezioni è principalmente guidato dallo stato (quindi, sanzioni e regole diverse in diversi stati)), non si tratterebbe di autodifesa e non dovrebbe essere così difficile capire il perché.

Quello che stai cercando di sostenere è che * hai provocato * un incidente, poi hai sparato a qualcuno per autodifesa, con * l’intento specifico * di provocare una situazione in cui avresti usato la forza letale. In generale, se entrassi con l ‘* intento specifico * (che in base alla tua affermazione sopra, sarebbe intento specifico e non accidentale) di provocare qualcuno ad attaccarti in un modo pericoloso per la vita, no, non saresti in grado per sollevare un reclamo di autodifesa.

In tal caso, anche se hai legittimamente temuto per la tua vita quando hai sparato a quella persona, in primo luogo il fatto di aver provocato l’incidente significherebbe che non puoi far valere l’autodifesa come una difesa “completa” (come in, nessuna responsabilità).

A seconda di come è impostato il codice penale nella tua giurisdizione, ciò potrebbe significare che sei colpevole di omicidio colposo, ecc.

Inoltre, considera gli incentivi perversi che ciò creerebbe per le persone per scusare l’omicidio / omicidio che la tua logica era la regola reale.

Per una discussione molto più dettagliata, ecco un rispettabile blog di legge che sottolinea sostanzialmente quello che ho appena detto.

Provocazione e autodifesa: la cospirazione di Volokh.

In particolare:

Cosa dovrebbe fare la legge in queste situazioni? La risposta generale nella maggior parte degli stati, come meglio posso dire, è che la legge tende a concludere che D (efendant) perde il suo diritto all’autodifesa letale per motivi di provocazione solo se avesse lo scopo specifico di provocare V (ictim) nel minacciare D di morte o di gravi lesioni fisiche, in modo che D avrebbe l’opportunità di uccidere o ferire gravemente V. Se D avesse semplicemente saputo che era molto probabile che V avrebbe reagito violentemente, non sarebbe sufficiente.

Più chiaramente, nel tuo esempio descrivi sostanzialmente ciò che potrebbe essere considerato un “intento specifico”. In quel caso, come sottolinea l’autore, questo non è un problema controverso ed è anche parte del Codice penale modello. Per il post sul blog:

“A Laney , il tribunale ha dichiarato che Laney non aveva diritto a un’istruzione di autodifesa perché sapeva che era” quasi inevitabile [e] “che sarebbe sorto un confronto mortale e” aveva tutte le ragioni per credere che la sua presenza [ sulla strada] provocherebbe problemi “. A Moore , il tribunale sembrava andare ancora oltre, ritenendo che Moore non avesse diritto all’istruzione perché” si aspettava guai “. (La corte ha anche detto che” probabilmente stava guardando per [guai] “, ma se è solo una questione di probabilità, dovrebbe essere una questione che deve decidere la giuria; il tribunale sembra quindi ritenere che la” previsione di guai “di D quando entra in una particolare situazione armata è sufficiente per privarla del suo diritto di usare la forza letale per autodifesa in caso di gravi problemi.)

Ma dai casi che ho letto – e ne ho letti parecchi – DC e Arkansas sono valori anomali in questo senso, e di solito il diritto all’autodifesa si perde solo se D ha agito con lo scopo specifico di provocare un violento attacco. Anche il Codice penale modello prende questo punto di vista. ”

***

Francamente, in alcune interpretazioni più aperte di questo ipotetico, sarei disposto ad essere in alcuni stati, il fatto che tu * abbia provocato * l’incidente stesso potrebbe portare a un’affermazione da parte del pubblico ministero che non eri solo imprudente. Hai commesso un omicidio e un procuratore che cerca di fare un esempio di te potrebbe persino accusarti di omicidio di primo grado.

La mia risposta rapida è che non lo so, perché non sono un avvocato.

Ma penso che la questione sia intenzionale. E come faresti a sapere se sono criminali violenti? Tu (ipoteticamente, ma non tu personalmente) vai a un raduno anti-Trump o BLM, e indossi qualcosa che è infiammatorio, e vieni picchiato per questo, che è su di te. Eri già consapevole dell’alta probabilità che il tuo abbigliamento creasse una tempesta di attenzione e un comportamento ostile nei tuoi confronti. Sì, hai il diritto di indossare ciò che vuoi, dove vuoi, ed è un paese libero, ma penso che una giuria potrebbe vederlo come un’azione deliberata e potrebbe non sentirsi dispiaciuto per te. Questo è solo buon senso, giusto?

Hai visto rivolte per le notizie e i sostenitori che sono stati vittime in un modo simile, quindi perché dovresti metterti deliberatamente in pericolo? Questo ti sta incautamente mettendo in pericolo te stesso, vero? Non hai dovuto indossare quell’abbigliamento e infiammare le persone, quindi hai potuto scegliere di evitare questo tipo di confronto, ma hai scelto di non farlo. Penso che ai giurati venga chiesto di decidere cosa farebbe una persona ragionevole. Le persone più ragionevoli che conosco non si metterebbero in quella situazione per iniziare.

La seconda parte: solo perché qualcuno viene attaccato, non significa che abbiano il diritto di usare la forza mortale. Ciò che molte persone non capiscono, è in una tipica classe di armi da fuoco, alla gente viene insegnato che puoi abbinare la stessa forza usata contro di te per difenderti. Se ti spingono, o ti mettono le mani addosso, o ti danno un pugno in faccia, ecc. E la persona spara al pugile, non è quella forza eccessiva per quello che sta succedendo? Solo perché qualcuno viene preso a pugni, non significa che la loro vita sia in pericolo per il grado di mettere un proiettile nella testa dell’altra persona, come hai descritto. Dipende davvero tutto dalla situazione.

Cosa succede se sei minacciato da una folla che dice che ti uccideremo? Ma stanno solo urlando contro di te. Potresti sentirti minacciato, ma la tua vita è in pericolo? Chissà? E non inizieresti nemmeno a sparare a caso in mezzo alla folla, perché hai una grande possibilità di colpire un innocente spettatore e mettere in pericolo incautamente tutti gli altri.

In terzo luogo, dipende anche se il sostenitore di Trump è autorizzato a trasportare l’arma in un luogo pubblico, E se il luogo pubblico in cui si verifica lo scontro consente a tutti i cannoni nei locali.

Ci sono molte cose da considerare, ma se deliberatamente elimini qualcuno del genere, stai correndo rischi e potresti essere visto come un pericolo incautamente per te e gli altri, e che avrebbe potuto essere evitato.

Se ti stai solo occupando dei fatti tuoi e ti senti minacciato solo indossando la camicia e il cappello, inizieresti a sparare a tutti quelli che sembrano cattivi e minacciosi? No.

La mia opinione: solo perché hai il diritto legale di fare qualcosa, come indossare una maglietta o un cappello infiammatori ovunque in questo paese, non significa che dovresti. E soprattutto se lo fai con l’intenzione di danneggiare un gruppo specifico di persone.

Tutto può succedere, incluso perdere la propria vita e causare la morte di altri. Non stiamo menzionando che potresti anche deliberatamente incitare a una rivolta, che aprirebbe una diversa lattina di vermi.

Queste sono tutte le mie opinioni sull’essere nel campo legale da molto tempo e guardare gli eventi in corso.

Non è legale farlo. La risposta è legale e filosofica. Il problema principale della situazione che stai immaginando è questo: “Hai sicuramente voluto uccidere l’altra persona e in realtà hai complottato il tutto, passo dopo passo, indossavi la maglia di Trump perché eri sicuro che questo avrebbe innescato l’intenzione di ucciderti di la persona che stavi già pianificando di uccidere? Se la risposta è sì, puoi essere accusato di omicidio, perché sapevi cosa sarebbe successo, e sapevi e volevi il risultato delle tue azioni, che hai perfettamente pianificato ed eseguito. Ovviamente, il problema principale per l’attourney dello stato sarebbe quello di provare che hai ucciso quell’uomo di porco. Ti sei messo intenzionalmente in una posizione per uccidere una persona. Lo volevi, lo inseguivi e lo facevi.

Spero di essere stato abbastanza chiaro. Il mio inglese potrebbe essere un po ‘approssimativo.

Questo può essere un grosso rischio per te stesso. Sebbene tu possa pensare di essere “preparato e pronto”, non puoi mai essere sicuro e tutto può e andrà storto.

  • la tua pistola potrebbe incepparsi.
  • potresti non essere bravo a mirare come pensi di essere.
  • potresti capire che non hai lo stomaco per affrontarlo all’ultimo momento.
  • avevano una pistola e hanno più esperienza nell’usarla.
  • non sono soli.

La polizia a volte lo fa in quelle che si chiamano Sting Operations. Ad esempio, un ufficiale sotto copertura potrebbe rappresentare un consumatore di droga interessato per indurre gli spacciatori a rivelare se stessi, le prove e interrompere l’operazione.

Si noti che questi richiedono molta pianificazione e coordinamento, e spesso non vanno come previsto e ufficiali / civili a volte finiscono morti a causa di un’operazione fallita / compromessa.

E questi sono spesso ufficiali addestrati e veterani, che hanno esperienza nel combattimento corpo a corpo, armi da fuoco e pensiero rapido in situazioni pericolose.

Non hai quell’addestramento. Potrebbe ipoteticamente giocare bene nella tua testa ma non finirà per essere perfetto nella vita reale.

Lascialo alle forze dell’ordine professionali. Non sei Batman.

Questo è noto come intrappolamento ed è vietato dalla polizia.

Intrappolare qualcuno significa indurre qualcuno a commettere un atto che non avrebbe commesso se non lo avessi fatto. Causare un criminale violento per attaccarti per motivi di ritorsione è una forma di ciò.

Ad esempio, l’esempio comune è il poliziotto che si è presentato come qualcuno che desidera un “divertimento” in un vicolo buio e ha chiesto a una donna il suo prezzo. La donna era titubante, ma ne diede una, fece la transazione e fu arrestata. Si è scoperto che la donna era un po ‘curiosa e sfortunata per la sua fortuna, e non si era mai venduta prima che arrivasse quel poliziotto.

Causare una persona a commettere un crimine che non avrebbe commesso senza la tua persuasione è illegale, indipendentemente dall’intenzione.

Travestirsi da vittima per esigere la propria forma di giustizia sparando al colpevole è un omicidio.

No. Almeno non nei paesi civili, grazie. Indurre qualcuno ad attaccarti per attaccare in cambio è un attacco con intento o un attacco aggravato se lo fai davvero. Ucciderli, sarebbe almeno un omicidio colposo se non un omicidio di primo grado.

L’uso della forza mortale nell’autodifesa di solito richiede che la persona abbia paura della propria vita di gravi lesioni fisiche. Penso che se lo stato potesse dimostrare che hai istigato lo scontro, sarebbe difficile sostenere che eri in preda alla paura perché avevi la tua arma e istigato thjng. Se fossi il procuratore, sarei anche allarmato da questo livello di premeditazione e perseguirei sicuramente un’accusa di omicidio di primo grado.

Chi ti aspetti di rispettare il tuo giudizio la persona che hai ucciso era un criminale violento? Se vuoi l’opportunità di uccidere le persone, fallo per il tuo paese dove è legale e ti danno medaglie per questo. Unisciti al servizio a meno che tu non sia solo una figa a cui piace giocare con armi da fuoco e sogni di scenari di violenza redentrice.

Legale? Probabilmente no. Culo, se qualcuno ti attacca e lo uccidi per autodifesa, nessun problema. Dopotutto, l’unico che avrebbe saputo del precursore di questo confronto vita / morte non sarebbe stato in grado di dirlo a nessuno.